Mauthausen: la Luce dell’Anima non muore mai

Erano uomini, donne, bambini,

ognuno con il proprio immenso valore e dignità.

La vita gli palpitava dentro e,

come tesoro nascosto,

celava sogni desideri attese.

L’anima racchiudeva la luce e la bellezza di Dio che si fa dono,

in un una piccola e flebile speranza

per non morire e lasciarsi morire.

Grandi occhi cercavano conforto e coraggio,

abbracci e mani si intrecciavano in un unico dolore,

così grande, così immenso.

In quell’abbandono e in quel silenzio,

la vita perdeva il suo senso.

 

Solo l’anima non poteva morire.

 

Sguardi e volti ormai consumati

ricoprivano la terra,

ma nel manto di quel cielo azzurro,

mille e mille anime, ancora oggi,

vivono e danzano nelle ali del vento.

 

Nicola Zorzo e Sofia Zorzo

A.S. 2013-2014

Classe 5°B biologico

Condividi su >
Facebook Twitter Pinterest Tumblr