Tra noi e la libertà

Tra noi e la libertà un immenso muro
Tra noi ed il cielo un filo spinato.
Le torrette di guardia
moderni bastioni che ci opprimono;
Un lume di luce ne illumina l’interno;
Si può intravvedere ancora, attraverso le finestre scardinate, il giudice di libertà:
Un fucile al posto del martello
Una divisa al posto della toga.
La libertà è sempre respinta,
Il martello colpisce il legno,
Il suono prodotto è uno sparo:
Bang
Richiesta di libertà… respinta!

Matteo Mogentale 5BBio

Condividi su >
Facebook Twitter Pinterest Tumblr