Voglio restare sola …

Il sole non si vede, le nuvole sono basse e una leggera nebbia ricopre ogni cosa.
Sembra di entrare in un’altra epoca, un altro mondo, un’altra realtà, tetra, gelida, senza vita: è qui che il tempo si è fermato.
La volontà di conoscere la storia e il desiderio di scappare dalla crudeltà di questo posto combattono nella mia testa.
Il ricordo brucia, fa male: non è la tristezza che mi invade ma l’odio verso la brutalità dell’uomo che ha saputo distruggere la straordinarietà e la bellezza della vita Dio solo sa di quante persone.
L’ uomo non può aver fatto tutto questo… non riesco a crederlo.
La mia mente vaga nel silenzio, nell’orrore, nella realtà inumana: ho freddo, il mio cuore trema, ho tanta paura.
Non c’è umanità, logica, giustizia, non vi sono nemmeno scusanti: c’è solo tanto vuoto, nessuna consolazione.
Continuo a camminare, voglio restare sola … Dov’è l’amore?

Elisabetta Benetti  Classe V B Biologico

Condividi su >
Facebook Twitter Pinterest Tumblr